BLOG

VIDEO| Accadia (Fg), Piccoli comuni abbandonati dalle banche

23Apr
E’ necessario mantenere almeno uno sportello bancario nei Comuni che, come Accadia (Fg) sono vivaci e punto di riferimento di paesi vicini già sprovvisti da tempo del servizio.
“Il sistema delle banche sta attraversando già da qualche decennio una profonda trasformazione individuabile nel processo di concentrazione che stanno perseguendo, dettato principalmente dall’introduzione delle grandi innovazioni dell’era digitale, dall’esigenza di maggiore competitività con i grandi gruppi internazionali e, da qui, la necessità di un netto taglio alle spese.
Tutto questo, produce l’effetto inesorabile della riduzione degli sportelli e di conseguenza del taglio del posto di lavoro di migliaia di dipendenti su cui bisogna urgentemente predisporre un piano di reintegro.
Il 29 dicembre scorso Banco BPM annuncia la chiusura di 300 filiali nel corso del primo semestre del 2021, tra queste troviamo anche quelle filiali che nelle piccole località rappresentano un importante riferimento per la permanenza delle già poche attività esistenti.
Motivo in più per questi piccoli insediamenti di andare verso un inesorabile spopolamento, cui la politica nazionale e locale ha il compito/dovere di dare soluzioni tangibili e urgenti.
Così ad Accadia, piccolo centro dei Monti Dauni in provincia di Foggia, che, come tanti che seguono la stessa sorte, meriterebbe grande attenzione e sviluppo per la sua  storia e le sue bellezze paesaggistiche ma che invece ora vede chiudere la sua unica banca con cui, lo stesso Comune, ha sempre intrattenuto rapporti di tesoreria.
Ciò significa spegnere poco alla volta le residue speranze, non solo di ripopolamento di quelle aree, ma rappresenta un colpo anche alla permanenza di coloro che amando la propria terra resistono e sperano in un futuro migliore.
Un ruolo sociale che verrà a mancare anche a quei clienti di maggiore fragilità, quali gli anziani, che avrebbero notevoli disagi a spostarsi per il servizio presso altri Comuni
Vorrei fare un appello al Ministro dell’Economia e delle Finanze, affinché si adoperi per questi piccoli Comuni nel garantire almeno una filiale come servizio alla cittadinanza già fortemente penalizzata e verso cui tutti dobbiamo compiere ogni sforzo consapevoli del grande valore che rappresentano.”